2 per mille Irpef ai partiti, è il Pd a ricevere più soldi di tutti: il podio e le cifre

pd
Nicola Zingaretti (foto da Twitter)

Si parla molto e spesso di finanziamento ai partiti. Tra i sistemi di sovvenzionamento delle varie forze politiche c’è quello del 2 per mille dell’Irpef.

Si tratta di una cifra che i contribuenti sono liberi di destinare attraverso la propria dichiarazione dei redditi.

Secondo quelle presentate nel 2019 e legate alle attività lavorative o comunque fonti di introito del 2018, in testa c’è il Partito Democratico.

Il 47% dei contribuenti che donano sceglie il Pd

I dem hanno, infatti, ottenuto circa 8,5 milioni di euro. 8.437.932 per l’esattezza. A scegliere il Pd come destinatario sono stati 572.686 contribuenti, esattamente il 47% di coloro i quali hanno destinato il loro 2 per mille ai partiti.

Seguono Lega e Fratelli d’Italia

Al secondo posto, ma ben distanziata, c’è la Lega. Il Carroccio, infatti, è stato scelto 274.512 contribuenti ed ha messo in cassa 3.091.083 euro.

Il partito di Salvini, tuttavia, può beneficiare su introiti derivanti dalle destinazioni che riguardano Lega Nord per l’Indipendenza della Padania, il cui introito vale circa 809.273 euro.

A completare il podio c’è Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni ha avuto 93.815 contribuenti che hanno scelto di sostenerlo con un aiuto pari a 1.168.061 euro.

In totale i cittadini che hanno scelto di sostenere i movimenti politici con il loro 2 per mille Irpef hanno versato nelle casse degli schieramenti circa 18.053.664 euro.

Attenzione, però, le donazioni alla politica da parte dei contribuenti vengono effettuate soltanto dal 3% dei contribuenti.