25 aprile Guccini canta ‘Bella ciao’ contro Salvini e Meloni, la leader di Fdi: ‘Batteteci alle elezioni, se siete capaci’

Francesco Guccini ha intonato una versione di Bella Ciao dedicando versi conformi all’attualità.  Parole particolarmente dure sono state riservate nei confronti di Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni.

In occasione del 25 aprile il cantautore emiliano ha intonato l’inno dei Partigiani cambiando parte del testo.  In particolare ha associato il leader della Lega e il fondatore di Forza Italia agli ‘invasor’ della Seconda Guerra Mondiale. Se possibile più duro è stato il pensiero rivolto a Fratelli d’Italia, nel momento in cui ha parlato di “fasci della Meloni che vogliono ritornare”.

Per questo ha concluso il pezzo invitando alla Resistenza in chiave moderna come fecero i partigiani.

La risposta di Giorgia Meloni

Dura è arrivata la replica di Giorgia Meloni su Twitter. “Cosa intende Guccini  – ha scritto – quando dice che con Meloni, Salvini, Berlusconi faranno la “resistenza come i partigiani”? Che dovrebbero farci processi sommari e appenderci testa in giù? Questa è istigazione all’odio, ma non ci faremo intimorire. Dovete batterci nelle urne, se siete capaci”.