Abusata dal padre a 12 anni tenta il suicidio  

E’ stata abusata dal padre quando aveva 12 anni e ha tentato il suicidio. I Carabinieri di Alife e di Piedimonte Matese (Caserta) hanno eseguito un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari nei confronti di un 48enne ritenuto responsabile di abuso sessuale sulla figlia. Le indagini sono scattate a seguito del tentato suicidio della minorenne, ricoverata da giugno ad agosto 2017 nell’ospedale Bambino Gesù di Roma dopo aver ingerito alcuni farmaci.  

L’uomo, in un contesto familiare violento in cui sottoponeva la moglie e le fìglie minori a continui maltrattamenti fisici per i quali si procede separatamente nell’ambito di un altro procedimento, attualmente in fase dibattimentale, tra maggio e giugno 2014 ha costretto la minore a compiere e subire atti sessuali  Le attività d’indagine, fondate sull’audizione protetta della vittima e di altre persone informate sui fatti, hanno consentito di raccogliere un grave compendio probatorio a carico dell’indagato. 

(Fonte: Adnkronos)