Accoltellata in casa, muore dissanguata  

Trovata morta in un appartamento di via Cartesio a Vighizzolo, frazione di Cantù, nel comasco. L’uomo responsabile dell’uccisione di una 79enne è il compagno della figlia: è stato lui a chiamare i carabinieri subito dopo il gesto, intorno alle 12, e a confessare quanto accaduto. 

Lo riferiscono i militari di Cantù che con il capitano Francesco Coratti stanno indagando sulla vicenda. L’uomo, che convive con la figlia della donna nell’appartamento sopra quello della vittima, l’avrebbe uccisa dopo l’ennesima lite per futili motivi. La 79enne è stata aggredita con un coltello: è morta dissanguata poco dopo. Ancora sporco di sangue, l’uomo ha chiamato il 112 dicendo di aver fatto “una sciocchezza”. Ai carabinieri giunti sul posto ha confessato di aver “ucciso la suocera”, in realtà madre della compagna.