Accorsi gira scena a Venezia con l’acqua alta, è polemica  

Polemiche social contro Stefano Accorsi che stava girando in piazza San Marco il film ‘Sei tornato’. “Venezia stanotte è stata completamente inondata. Poco tempo dopo le immagini di questo video la violenza del vento della pioggia e della corrente è stata brutale. È stato angosciante, sembrava non finire mai. Ci si rende conto che al di là delle immagini folcloristiche questa città è sottoposta ad una situazione davvero pesante quando ci sono questi fenomeni. E il giorno dopo i danni sono enormi”, aveva scritto ieri su Instangram l’attore.

Tra i commenti, per fare un esempio, quello di chi ha scritto questa mattina: “E complimenti, la produzione del vostro film adesso con l’acqua di nuovo alta sta ostacolando in mal modo i negozianti e i giornalisti, tutto documentato e mostrato adesso in diretta!!! È così che tutelate la nostra città??? Tanto a voi bastano i like e le parole retoriche, visto che faceva paura…Pensa quanta paura fa a noi, quanta rabbia!!! E voi, come tutti gli altri, non vi fermate in nome di Venezia che arranca, ma andate avanti per i soldi. The show must go on…cinismo puro”.

Abbastanza perché scenda in campo anche la casa di produzione del film con una nota: “La città di Venezia sta attraversando un momento drammatico. La società di produzione Picomedia è vicina ai cittadini e a tutti coloro che la amano profondamente e che stanno lavorando con impegno al fine di aiutare tutte le persone colpite”.

Interviene direttamente anche il fondatore e ceo di Picomedia, Roberto Sessa: “Abbiamo scelto questa città incantevole e unica come set naturale per girare il nostro film ‘Sei Tornato’ diretto da Stefano Mordini e interpretato da Stefano Accorsi, Valeria Golino, Maya Sansa e Serena Rossi. Non appena ci siamo resi conto dell’aggravarsi della situazione abbiamo deciso di interrompere volontariamente e tempestivamente la lavorazione per evitare di ostacolare eventuali interventi dell’amministrazione locale, legati al ripristino delle condizioni di vita dei cittadini veneziani, ai quali va tutto il nostro sostegno. Tutte le nostre attività sono svolte in assoluta sicurezza e legalità e ringrazio tutte le maestranze e il cast artistico per il grande sacrificio a cui si stanno prestando. Ringrazio inoltre l’amministrazione locale e la Film Commission di Venezia per il supporto che ci stanno dando”, afferma Sessa.