Agenti uccisi a Trieste, killer dà in escandescenze e ferisce guardia 

Ha dato in escandescenze mentre faceva la doccia e ha ferito, in modo lieve, uno degli agenti di polizia penitenziaria intervenuti per calmarlo Alejandro Augusto Stephan Meran, il 29enne dominicano che lo scorso 4 ottobre, in Questura a Trieste, ha imbracciato due pistole e ha ucciso gli agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, 31 e 34 anni. L’uomo, rinchiuso nel carcere del Coroneo, avrebbe tra l’altro tentato di scagliare una lavatrice contro le guardie carcerarie che cercavano di immobilizzarlo.  

L’episodio, avvenuto nei giorni scorsi, è stato segnalato alla Procura ed è costato a Meran una denuncia per danneggiamento aggravato, per aver distrutto alcune suppellettili del carcere.