Aggressioni ai sanitari, dal Consiglio dei ministri via libera al ddl “antiviolenza”

Il provvedimento prevede l'inasprimento delle pene e la costituzione di un Osservatorio nazionale

consiglio dei ministri

Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro della salute, Giulia Grillo, ha approvato un disegno di legge che introduce nuove disposizioni in materia di sicurezza per medici e sanitari.

Il provvedimento prevede, nello specifico, un’integrazione dell’articolo 61 del codice penale che disciplina le circostanze aggravanti nei confronti di chi commette reati con violenza o minacce in danno degli operatori sanitari nell’esercizio delle loro funzioni. Il disegno prevede anche la costituzione di un Osservatorio nazionale sulla sicurezza del personale che lavora in Sanità. Il testo passerà ora all’analisi del Parlamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 + dieci =