Alan Kurdi sbarca a Malta 

Il governo maltese ha autorizzato lo sbarco degli oltre 60 migranti a bordo della nave tedesca Alan Kurdi bloccata da più di una settimana al largo della costa. I profughi saranno trasferiti in Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo, ha precisato il governo a La Valletta. La Alan Kurdi, della ong tedesca Sea Eye, non sarà autorizzata a entrare in porco. A bordo della nave ci sono 64 persone, fra cui 12 donne e un bambino tratti in salvo al largo della costa libica lo scorso tre aprile.  

Esulta il ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Ottime notizie! Come promesso – dice -, nessun immigrato a bordo della nave Alan Kurdi arriverà in Italia. Verranno trasferiti in altre nazioni europee, a partire dalla Germania che è il paese di quella ong. E ora anche La Valletta fa benissimo a denunciare la pressione indebita e pericolosa delle Organizzazioni non governative”.  

“La vicenda della Alan Kurdi rafforza la collaborazione tra Italia e Malta contro i trafficanti di esseri umani: non possiamo essere lasciati soli a fronteggiare sbarchi e trafficanti di esseri umani – continua il vicepremier -. Ribadiamo, con forza, che le ong non sono al di sopra della legge. Noi e Malta siamo stati i primi a dirlo, e ora se ne accorgono in tutta Europa”.  

 

(Fonte: Adnkronos)