Alimentazione, mazzata dopo le vacanze: 113 euro per riempire il frigo

Tiendeo ha pronosticato il giorno peggiore per andare al supermercato: si tratta del 7 settembre. Coinciderà con il ritorno di molte famiglie in città

alimentazione

Le vacanze, per molti italiani, sono alle spalle o stanno per volgere al temine. E la vita di tutti i giorni sta per ricominciare da capo. Tra sveglie puntate presto al mattino, impegni familiari, orari da rispettare al lavoro e hobby da provare a coltivare nel tempo libero. Agosto sta per finire e per prima cosa bisogna fare i conti con il frigorifero vuoto. Tristemente vuoto.    

113 in media
Secondo un sondaggio di Tiendeo, i consumatori italiani prevedono un costo mediano di 113 euro in prodotti alimentari per mettere a punto la propria dispensa al rientro dalle vacanze. I luoghi preferiti? Supermercati e ipermercati dato che dispongono di una scelta più ampia per l’alimentazione.

Bollino nero il 7 settembre 
Non solo. Tiendeo ha pronosticato il giorno peggiore per fare la spesa: si tratta del 7 settembre. Coinciderà con il ritorno di molte famiglie dalle vacanze. Insomma, bollino nero per il primo sabato del prossimo mese. Il rischio fila alla cassa e di affollamento nei corridoi è altissimo, soprattutto nelle grandi città. Perché quasi tutti dovranno fare un salto al supermercato per non rimanere con il frigorifero vuoto.  

Giovani al risparmio
Più sei giovane e meno spendi (rispetto alla media dei 113 euro). Nel sondaggio si evince che con l’avanzare dell’età il costo della spesa aumenta. Gli Over 65, infatti, spenderanno in media 140 euro, cioè 27 euro in più. Discorso inverso per gli Under 36: il budget per la prima spesa importante post estate è di 75 euro. Una cifra inferiore di 38 euro rispetto alla fascia intermedia.    

Cosa non mancherà nel carrello?
In pole position frutta e verdura. Accoppiata di prodotti in cui si investirà la maggior parte del budget destinato a riempire il frigorifero: lo dicono 8 persone su 10. Seguono i latticini, la carne e il pesce. In fondo alla classifica troviamo uova e insaccati tra i freschi, mentre tra i prodotti da dispensa non sorprende trovare la pasta: è facile che in ogni casa italiana non manchi mai un pacchetto, pronto ad accogliere i viaggiatori al rientro dalle vacanze. Una sorta di: “Bentornato a casa”.   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove − 6 =