Ancora allerta sull’Italia  

E’ di nuovo allerta maltempo sull’Italia. Pioggia e temporali minacciano il territorio, con il Dipartimento di Protezione civile che ha lanciato per la giornata di oggi un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse.  

Sulla base dei fenomeni previsti è stata quindi valutata l’allerta rossa sui bacini montani e pedemontani del Veneto e allerta arancione sui restanti settori. Allerta arancione anche sulla Provincia autonoma di Trento, sui settori prealpini della Lombardia, su gran parte del Piemonte e della Liguria, sui settori tirrenici meridionali della Toscana, su parte dell’Umbria, su gran parte di Lazio e Campania e su tutta la Sicilia. Valutata inoltre allerta gialla su quasi tutto il restante territorio nazionale. Causa del maltempo che sta flagellando il Paese, un sistema perturbato presente sulla penisola iberica che da ieri determina un flusso di correnti umide ed instabili sulle regioni più occidentali, in estensione da oggi, primo novembre, a gran parte dell’Italia. 

Nel pomeriggio di oggi è intanto prevista ancora acqua alta a Venezia. Nulla a che vedere con l’eccezionalità di lunedì scorso, ma è prevista per le 16.30 una punta massima di 120cm a causa dei moderati venti di scirocco Con la marea di 156cm rilevata lunedì la percentuale di allagamento in città era di circa il 75%, mentre con una marea attesa di 120cm Venezia sarà allagata per il 28%. Le massime dei giorni seguenti saranno di 90cm (2% di città allagata) alle 8.25 del 2 novembre, di 65cm alle 18.55 e di 105cm (circa il 10% di città allagata) alle 8 del 3 novembre. Quest’ultimo valore potrebbe replicarsi nella giornata del 4 novembre. 

(Fonte: Adnkronos)