Anziana uccisa a Tolfa, fermato il figlio della badante 

C’è un fermato per l’omicidio della 91enne dl Tolfa, trovata cadavere ieri sera nella sua abitazione di corso Italia. Si tratterebbe, a quanto apprende l’Adnkronos, di un 23enne albanese, figlio della badante dell’anziana. A emettere il fermo la procura di Civitavecchia, dopo che l’uomo è stato a lungo ascoltato dai Carabinieri. La 91enne, trovata con il volto tumefatto, secondo le prime informazioni, sarebbe stata uccisa a pugni. 

L’anziana era stata trovata già morta nella sua abitazione di corso Italia. Sul posto è intervenuto personale del 118 ma per la donna, che presentava segni di violenza, non c’è stato nulla da fare. A quel punto sono stati chiamati i carabinieri della Stazione di Tolfa e della Compagnia di Civitavecchia che hanno avviato le indagini. All’interno dell’abitazione, trovata a soqquadro, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia hanno eseguito i rilievi tecnico scientifici. Alcune persone, vicine alla vittima, sono state portate in caserma per essere ascoltate sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Civitavecchia.