Aramco, da regolatore saudita disco verde all’Ipo del gigante petrolifero  

L’Arabia Saudita lancia un’offerta pubblica iniziale (Ipo) del suo gigante petrolifero Aramco, in base alla quale parte delle azioni della società arriveranno sul mercato azionario nazionale. La Capital Market Authority (Cma) del regno ha spiegato di aver “emesso la sua risoluzione che approva la richiesta della compagnia petrolifera saudita di registrare e offrire parte delle sue azioni”.  

Secondo Al Arabiya Saudi Aramco punta a quotare un totale del 5% del capitale per raccogliere 100 miliardi di dollari, in base a una valutazione stimata in 2 trilioni di dollari. La società dovrebbe mettere sul mercato una quota dell’1% sulla borsa Tadawul di Riad prima della fine del 2019 e un altro 1% nel 2020. La previsione è poi quella del lancio di un’offerta internazionale nel 2020 o nel 2021. Sempre secondo fonti dell’emittente televisiva saudita il prospetto dell’Ipo sarà pubblicato il 10 novembre.