Arrestato amministratore giudiziario di beni sequestrati a boss 

Con l’accusa di peculato e autoriciclaggio la Dia ha arrestato Maurizio Lipani, un noto amministratore giudiziario di beni sequestrati e confiscati ai boss. Il professionista palermitano è finito agli arresti domiciliari. Secondo l’accusa, coordinata dalla Dda di Palermo, il professionista si sarebbe intascato una grossa somma di denaro, almeno 350mila euro, proveniente da una ditta ittica sequestrata. Manette anche ad altre due persone: Epifanio Agate e la moglie.