Assegno unico familiare: «Per ogni figlio minorenne 240 euro sul conto»

Il M5S: «Una vera svolta nelle politiche per la famiglia di questo Paese, un aiuto grande e concreto per tutte quelle madri e tutti quei padri che fanno sacrifici enormi per crescere i loro bambini»

assegno unico familiare

Via il bonus bebè, asili nido, nascita e altri bonus. Spazio all’assegno unico familiare, «uno strumento più vantaggioso e molto più pratico di tanti, piccoli bonus, e di cui potranno beneficiare tutti i genitori», ha scritto il M5S sul Blog delle Stelle. Bisognerà però aspettare il 2021 per vedere l’assegno unico familiare. «Le risorse andranno a finanziare un unico fondo da 1 miliardo, che aumenterà a 1 miliardo e 200 milioni nel 2022», assicurano i grillini.

In cosa consiste l’assegno unico familiare? 
Si tratta di un aiuto economico mensile per ogni figlio minore. Nel dettaglio: «Ogni famiglia riceverà direttamente sul proprio conto un bonifico di 240 euro al mese per ogni minorenne a carico, e potrà decidere di spenderlo in base alle sue esigenze: per acquistare pannolini, per pagare le rette degli asili o per assumere una baby-sitter. Una vera svolta nelle politiche per la famiglia di questo Paese, un aiuto grande e concreto per tutte quelle madri e tutti quei padri che fanno sacrifici enormi per crescere i loro bambini. O, peggio ancora, che rinunciano a diventare genitori per paura di non riuscire a sostenere le spese».

E per il 2020?
«Già dal prossimo anno raddoppiamo il bonus asili nido, che passerà quindi da 1.500 a 3.000 euro per le famiglie con Isee fino a 25.000 euro. Quelle con Isee fino a 40.000 euro riceveranno 2.500 euro, mentre per quelle che superano questa soglia il contributo rimarrà a 1.500 euro. Sempre per il 2020 confermiamo anche il bonus bebè universale per i nuovi nati in questo anno. Parliamo di un assegno mensile che va da 80 euro (per le famiglie oltre i 40.000 euro di Isee) a 160 euro (per le famiglie fino a 7.000 euro di Isee). E in più, potenziamo il congedo per i papà, che aumenta da 5 a 7 giorni. Il principio che ci guida è sempre lo stesso: aiutare chi ne ha più bisogno», c’è scritto sul Blog delle Stelle.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro − tre =