Assicurazioni sport invernali, quali sono i vantaggi per gli sciatori

Dal costo giornaliero di una polizza ai servizi offerti dalle compagnie assicurative per evitare brutte sorprese durante una vacanza in montagna

assicurazioni sport invernali

Con l’inverno alle porte si avvicina il momento di tornare a invadere le piste con sci e snowboard. Diversi impianti hanno già aperto e altri lo faranno per la fine del mese e prima delle vacanze natalizie sono molti gli italiani che si recheranno in montagna per un fine settimana sulla neve. Secondo uno studio realizzato da mUp Research e Norstat per Facile.it almeno 1 italiano su 3 si recherà in montagna quest’inverno e più di 10 milioni praticheranno sport invernali. Numeri che hanno portato sempre più compagnie assicurative a stipulare polizze ad hoc dato che, in base alle stime del portale di comparazione prezzi, il valore potenziale di questo mercato supera i 94 milioni di euro.

I giovani non si assicurano
In media, il costo giornaliero di un’assicurazione è pari a 9 euro, per un periodo di vacanze di circa 6 giorni.  Come spiega Lodovico Agnoli, responsabile new business di Facile.it, «quelli legati agli sport invernali sono prodotti assicurativi proposti, in alcuni casi, all’interno delle cosiddette polizze viaggio, in altri, come coperture ad hoc per chi va in montagna e pratica sport sulla neve». Inoltre, aggiunge, «queste assicurazioni normalmente includono non solo la responsabilità civile verso terzi, ma anche gli infortuni personali e il rimborso dello skipass o delle lezioni di sci non godute». Tuttavia, almeno 3,8 milioni di persone decidono di partire per una vacanza sulla neve senza alcuna assicurazione. Il numero più elevato si riscontra fra gli italiani tra i 25 e i 34 anni: quasi 1 su 2 non è assicurato contro gli infortuni ad alta quota. 

Cosa offrono le polizze?
Le coperture base, oltre alla responsabilità civile, per danni causati a terzi durante l’attività sportiva, garantiscono l’assicurato anche da eventuali infortuni personali subiti (ad esclusione di quelli avvenuti in ambito agonistico). Tra le discipline coperte, tutte le principali attività sulla neve dallo sci al fondo, allo snowboard, così come per lo slittino, la slitta con cani, le racchette da neve, la motoslitta e il pattinaggio su ghiaccio. In alcuni casi ci sono assicurazioni che includono sport estremi o attività come l’eli-sci o lo snow-kiting; tuttavia, la lista può subire variazioni a seconda della società assicuratrice con alcuni sport che potrebbero richiedere un’estensione di garanzia.
In caso di infortunio, la compagnia rimborserà le spese sostenute dall’assicurato per le prestazioni sanitarie urgenti come gli interventi medici, il ricovero e i farmaci che, se non disponibili in loco, verranno recuperati e spediti dall’assicurazione. Infine, sono compresi i costi per il trasferimento in strutture ospedaliere idonee e, nel caso in cui l’infortunio sia avvenuto all’estero, il rimpatrio anticipato dell’assicurato e di un accompagnatore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here