Automobili, ecco il vademecum per viaggiare sicuri

Automobile.it ricorda quali sono le informazioni principali da non dimenticare, con le regole del codice della strada, per evitare spiacevoli inconvenienti di ritorno dalle vacanze

automobili

Sono sempre di più gli italiani che stanno per terminare le proprie vacanze e si apprestano a tornare in città. Così, in occasione del secondo fine settimana di controesodo il sito automobile.it ha stilato un vademecum tratto dal Codice della strada con tutte le informazioni principali da ricordare per viaggiare sicuri e rientrare a casa senza inconvenienti.

Il vademecum di guida sicura

-Limiti velocità neopatentati
Il Codice della strada prevede dei limiti di velocità specifici per i neopatentati. Dato che con questa terminologia si indicano quei soggetti che hanno conseguito da poco tempo la patente di guida, è stato previsto per i neopatentati il rispetto di limiti di velocità più bassi rispetto ai soggetti in possesso del documento da più anni.
L’articolo 117 del codice della strada dispone che per i primi tre anni dal conseguimento della patente di guida, i neopatentati non possano superare i limiti di velocità in autostrada di 100 Km/h e di 90 Km/h sulle strade extraurbane principali. Le limitazioni alla guida e alla velocità sono automatiche e decorrono dalla data di superamento dell’esame.

-Limiti massimi di velocità
L’articolo 142 del Codice della Strada, invece, disciplina i limiti di velocità per tutti gli altri guidatori non neopatentati. Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana, i limiti di velocità in autostrada sono di 130 km/h, di 110 km/h per le strade extraurbane principali, di 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali, e di 50 km/h per le strade nei centri abitati. Nelle strade urbane con caratteristiche costruttive e funzionali particolari è possibile, comunque, elevare i limiti di velocità sino a un massimo di 70 Km/h previa installazione degli appositi segnali. L’innalzamento dei limiti di velocità, inoltre, è possibile anche sulle autostrade a tre corsie più corsia di emergenza per ogni senso di marcia, dotate di apparecchiature debitamente omologate per il calcolo della velocità media di percorrenza su tratti determinati.
In questo caso, gli enti proprietari o concessionari possono elevare i limiti massimi di velocità fino a 150 km/h sulla base delle caratteristiche progettuali ed effettive del tracciato, previa installazione degli appositi segnali, sempre che lo consentano l’intensità del traffico, le condizioni atmosferiche prevalenti e i dati di incidentalità dell’ultimo quinquennio. In caso di precipitazioni atmosferiche di qualsiasi natura, i limiti di velocità verranno abbassati a 110 km/h per le autostrade e a 90 km/h per le strade extraurbane principali.

-Multa per eccesso di velocità
Come detto, è fondamentale rispettare i limiti di velocità imposti dal Codice della Strada onde evitare sanzioni e ricevere una multa per eccesso di velocità. In caso di notifica del verbale di contestazione, si sarà costretti al pagamento di una somma di denaro come corrispettivo economico della multa e alla sottrazione dei punti dalla patente. Se si superano i limiti di velocità di non oltre 10 km/h, si è soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 41 a 168 euro, mentre se si superano di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h l’importo della multa varierà da un minimo di 168 a un massimo di 674 euro. Se, invece, i limiti di velocità vengono superati di oltre 40 km/h ma di non oltre 60 km/h si rischia il pagamento di una somma da 527 a 2.108 euro, oltre alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.
Infine, chiunque superi di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità sarà soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 821 a 3.287 euro oltre sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei a dodici mesi.

-Limiti di velocità in Italia
Il punto precedente riguarda i limiti di velocità presenti sul territorio italiano che, tuttavia, non sono gli stessi oltrepassati i confini nazionali. È quindi fondamentale, se ci si trova in un altro Paese, prestare la massima attenzione per non violare le disposizioni vigenti in materia.

-Limiti di velocità: patente
La conoscenza e il rispetto dei differenti limiti di velocità vigenti sul nostro territorio è fondamentale non solo per condurre il proprio veicolo in tutta sicurezza su strada, ma anche per preservare i punti patente, che sarebbero a rischio in caso di violazione delle imposizioni del Codice della strada.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × due =