Autonomia, rischio “ingiustificato spostamento risorse”  

L’applicazione della ‘media nazionale’ richiesta dei governatori di Lombardia, Veneto ed Emilia per giungere a una diversa ripartizione della spesa provocherebbe “un ingiustificato spostamento di risorse” verso le tre Regioni in assenza di una legge che stabilisca nuovi criteri validi per tutti. E’ il giudizio contenuto in un appunto scritto dal Dipartimento degli affari giuridici di Palazzo Chigi per il premier Giuseppe Conte e datato 19 giugno. Nel documento – anticipato da ‘La Stampa’ – si sottolinea innanzitutto come la richiesta dei governatori di piena autonomia nelle materie previste dall’articolo 116 della Costituzione “collide con il dettato della Carta”. Il Veneto la chiede in 23 materie, la Lombardia in 20, l’Emilia in 16. La soluzione potrebbe essere quella di “compensare i maggiori trasferimenti ai tre aumentando la spesa a tutti gli altri. Ma ciò significherebbe aumentare i trasferimenti per una cifra che oscilla fra i cinque e i dieci miliardi di euro”. 

(Fonte: Adnkronos)

Annunci