Avere un figlio, quanto costa in Italia? Dal biberon al lettino

Difficile dirlo quando lo vedi nella sua culla che sorride senza un perché. E pensi che i soldi che spendi siano l’ultimo dei tuoi problemi

Quanto costa avere un figlio? Difficile dirlo quando lo vedi nella sua culla che sorride senza un perché. E pensi che i soldi che spendi siano l’ultimo dei tuoi problemi. Chissenefrega dei 200 euro per quel pezzo di plastica accanto al lettone. Chissinefrega se dopo la “Next to Me” dovrai riaprire il portafoglio per un pezzo di legno che costa il doppio, un lettino con paracolpi e un materasso con optional che non hai mai sentito nominare in vita tua (antiacaro, antireflusso, antiallergico, magari in poliuretano espanso a rigidità progressiva). Già che ci stai hai comprato anche un’antilope formato peluche. Era in offerta a 25 euro. Chissinefrega…     

Dati ufficiali
La domanda, però, è lecita: quanto costa avere un figlio? Se la pongono molte coppie, sposate e non. Con la crisi economica e un mondo del lavoro che non dà certezze, le nascite in Italia stanno crollando: secondo i dati Istat (2018) nell’ultimo anno c’è stato un calo del 4 per cento. Dietro a questo numero si nasconde l’impossibilità di sostenere una spesa economica importante, che può essere sorretta solamente se a casa si porta un doppio stipendio. 

Costo medio
Per il primo anno di vita del bambino si spendono dai 7000 euro fino ai 15000 euro. Le prime uscite, obbligatorie, riguardano le visite ginecologiche, ecografie, analisi del sangue, medicinali ma anche esami extra (per esempio le analisi sul dna): stare sotto i 2000 euro è una missione impossibile. Per i vestiti si viaggia tra 1000 e 2900 euro. Il tris? C’è la via economica (circa 400 euro) e quella più dispendiosa (circa 800 euro). Ai pannolini non si sfugge: ecco altri 1000 euro da tirare fuori. La lista è infinita: si va dal seggiolino auto al box, dal ciuccio al marsupio, dalla mini-sdraio ai farmaci. Federconsumatori ha fatto un riassunto di tutte le spese da sostenere per il primo anno di vita del nuovo arrivato.

Asilo nido
In tutto ciò non è considerato il costo dell’asilo nido, una delle prime spese scolastiche: in una grande città può sfondare la quota di 600 euro al mese. Praticamente un altro affitto o giù di lì. Niente struttura? Meglio la babysitter? Di solito incassano 9-10 euro l’ora. I nonni, quindi, possono abbatere le spese di una famiglia con un bebè.       

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here