Boccia avverte: “Se non rispetta patti, Arcelor può tornare da dove è venuta” 

“O Arcelor Mittal rispetta i termini della gara o non accetteremo un solo posto di lavoro in meno e per quanto mi riguarda Arcelor Mittal può tornare da dove è venuta, lo dico con grande forza e schiettezza, perché noi siamo la Repubblica Italiana e non possiamo essere ricattati da nessuno. Quindi se l’ad Morselli torna con i vertici dell’azienda dal ministro Patuanelli di cui mi fido ciecamente ci dica cosa è cambiato e cosa è successo”. Così, sul caso ex Ilva, il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia intervenendo al convegno di Fondazione Iniziativa Europa. 

“Ilva continua ad essere uno dei pezzi strategici dell’industria italiana e della siderurgia in Europa nessuno si illuda di tenere i motori ai minimi per far sì che quella quota di mercato faccia bene ad un gruppo e quell’azienda non nuoccia più alla competizione sul mercato perché noi non glielo consentiremo”, ha aggiunto Boccia.