Bonus 600 euro, in arrivo anche per i professionisti. Beneficiari e come richiederlo

Il bonus 600 euro di aprile in arrivo per i professionisti: firmato ieri il decreto ministeriale. Chi sono i beneficiari e cosa devono fare per avere i soldi.

Dopo le polemiche e le proteste degli ultimi giorni, con i professionisti italiani che hanno anche “manifestato” virtualmente contro le misure del Governo, finalmente è arrivata la buona notizia per i professionisti iscritti alle casse di previdenza private dalla Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo.

Bonus 600 euro professionisti, l’annuncio della Catalfo

Due giorni fa lei era stato firmato il decreto interministeriale relativo al bonus dei 600 euro previsti per il mese di aprile per gli ordinisti e inviato alla Corte dei Conti. Ieri sulla sua pagina Facebook il Ministro ha annunciato che è stato emanato il decreto interministeriale per il pagamento dell’indennità di 600 euro per il mese di aprile.

Bonus 600 euro professionisti, come funziona

Il bonus sarà erogato automaticamente dalle casse previdenziali a coloro che lo hanno già ricevuto per il mese di marzo e che quindi non dovranno presentare una nuova domanda. La platea dei beneficiari comunque si allarga con delle importanti novità. Gli iscritti agli ordini non dovranno essere titolari di contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e non devono essere titolari di pensione.

L’indennità non è compatibile con altre previste dal decreto Cura Italia e dal decreto Rilancio o ma con reddito di cittadinanza e reddito di emergenza.

Bonus 600 euro professionisti, nuovi beneficiari

 A differenza di quanto accaduto per il bonus di marzo, con riferimento al mese di aprile viene meno il precedente vincolo dell’iscrizione esclusiva ad una cassa previdenziale. L’indennità dunque sarà riconosciuta anche a quanti sono iscritti a più di una cassa e percepisce altri redditi da lavoro dipendente a collaborazione o a tempo determinato. Chi non ha già ricevuto il bonus dei 600 euro a marzo, potrà presentare la domanda alla cassa di previdenza di riferimento.

Il richiedente deve aver conseguito nell’anno di imposta 2018 un reddito complessivo non superiore a 35mila euro e la sua attività deve essere stata limitata da provvedimenti restrittivi emanati per il Covid-19. Il bonus dei 600 euro è anche riconosciuto ai professionisti che nell’anno di imposta 2018 abbiano riportato un reddito compreso tra 35.000 e 50.000 euro abbiano cessato, ridotto o sospeso la propria attività professionale. L’indennità dei 600 euro ad aprile sarà riconosciuta anche a coloro che hanno chiuso la partita Iva nel periodo compreso tra il 23 marzo e il 30 aprile.

 

Bonus 600 euro professionisti, come richiederlo

 

I professionisti che hanno ricevuto l’indennità del mese di marzo riceveranno quella di aprile in automatico, senza dover fare nulla. Chi invece chiede il bonus per la prima volta, dovrà presentare la domanda a partire da lunedì prossimo 8 giugno e avrà tempo di farlo entro l’8 luglio.

Il richiedente dovrà produrre alla cassa di previdenza di riferimento, un’autocertificazione in cui dichiara di essere in possesso dei requisiti.