Bonus 600 euro anche ai professionisti con Cassa privata. Tempi e novità dell’erogazione

Il bonus da 600 euro verrà erogato anche per il mese d’aprile per i professionisti iscritti alle Casse previdenziali private. La rassicurazione è giunta dai ministri del Lavoro e dello Sviluppo economico Nunzia Catalfo e Stefano Patuanelli, intervenuti agli Stati generali delle professioni, la manifestazione organizzata dagli organismi che riuniscono 23 Ordini (guidati da Marina Calderone ed Armando Zambrano) trasmessa via web, nella stagione del distanziamento fisico a causa dell’emergenza Covid-19, ma forte di «oltre 500.000 contatti» registrati sui profili «social» dei promotori e delle personalità politiche intervenute.

Bonus 600 euro professionisti con cassa, le parole della Catalfo

Il ministro Catalfo sulla continuità dell’erogazione dell’indennità da 600 euro, è stata abbastanza chiara: “col decreto rilancio si allarga la platea dei beneficiari, data anche a tutti coloro che hanno un contratto a tempo determinato, non ai pensionati. Il decreto interministeriale per coprire la mensilità di aprile, già firmato da me e dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri è poi passato al vaglio della Corte dei Conti, spero – ha soggiunto, che la magistratura contabile- possa restituircelo presto e, subito dopo, ci sarà un altro decreto interministeriale per sovvenzionare il sussidio di maggio”.

Bonus 600 euro professionisti con cassa, l’Adepp risponde

Il presidente dell’Adepp (l’Associazione degli Enti di previdenza) Alberto Oliveti, ha voluto specificare che “c’è una sequenza temporale da rispettare: se prima – ha dichiarato a ItaliaOggi, – non rientrano i soldi della mensilità già anticipata, le Casse non hanno la liquidità disponibile per poter corrispondere i 600 euro di aprile. Men che meno quelli di maggio”.