Borsa: Milano maglia rosa in Europa, auto e petroliferi sostengono listino  

Seduta all’insegna dei rialzi per il Ftse Mib, che mette a segno una performance dello 0,57% (22.080,32 punti), in una sessione poco mossa per le altre piazze europee, con l’Eurostoxx 50 in progresso dello 0,08%. Il mercato rimane in attesa della riunione della Bce di domani, con i prezzi che stanno scontando dichiarazioni estremamente accomodanti da parte del presidente dell’istituto centrale, Mario Draghi. 

Per quanto riguarda Piazza Affari, St si conferma la top performer del principale paniere milanese (+3,53%, 17,59 euro), sostenuta dai risultati della trimestrale dell’americana Texas Instruments, che hanno sorpreso le attese degli analisti. Tonico anche il comparto auto, con rialzi su Pirelli (+2,15%, 5,804 euro), Exor (+2,37%, 64,9 euro) e FCA (+1,89%, 12,614 euro). 

A dispetto di una seduta poco mossa da parte del petrolio, con il Wti che segna i 56,88 dollari al barile (+0,19%), il comparto oil&gas italiano ha registrato una seduta brillante, con Saipem in rialzo del 2,30% (4,50 euro), e Tenaris del 2,99% (11,725 euro). Più modesti gli acquisti su Eni (+0,17%, 14,4114 eur). 

A dispetto della diminuzione dello spread tra Btp e Bund a 10 anni (187,3 punti base, -4,31%), il comparto bancario registra una performance negativa. Nello specifico, Bper segna la variazione percentuale peggiore del listino (-2,54%, a 3,645 euro), seguita da Ubi Banca (-1,82%, a 2,485 euro). 

Sul fronte valutario, l’Euro scambia in leggero ribasso nei confronti del Dollaro Usa, a 1,1145 (-0,07%). (in collaborazione con money.it) 

(Fonte: Adnkronos)

Annunci