Borsa: Piazza Affari in rialzo, il nuovo piano spinge Enel 

Nuova chiusura in positivo per il listino di Piazza Affari dove il Ftse Mib, dopo qualche incertezza nella prima parte, ha terminato in rialzo dello 0,37% a 23.553,76 punti. Gran protagonista della giornata è stato il titolo Enel (+0,86%) nel giorno della presentazione del nuovo piano al 2022. Secondo le stime fornite dal gruppo, al 2022 l’Ebitda di gruppo raggiungerà i 20,1 miliardi di euro, +13% rispetto ai 17,8 miliardi attesi per il 2019. A fine piano, l’utile netto è invece visto in aumento del 27% a 6,1 miliardi (4,8 miliardi stimati per il 2019). 

L’ottimismo in vista della firma della cosiddetta “fase 1” dell’accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina ha favorito gli acquisti su STM (+1,62%), salita ai massimi da inizio anno, e CNH (+1,94%). 

Nel comparto industriale, -0,06% di FCA che ha inviato una lettera ai dipendenti per annunciare l’imminente firma di un memorandum of understanding in vista della fusione con Psa. +2,8% per Buzzi Unicem che ha ceduto asset per 665 milioni di dollari. 

Con lo spread in rialzo di 2 punti percentuali a 165 punti base, il comparto bancario ha chiuso sotto la parità: UniCredit ha terminato in rosso dello 0,55%, Intesa Sanpaolo ha perso lo 0,45% e Banco BPM lo 0,57%. (in collaborazione con money.it)