Brexit, per gli italiani si è trattato di una scelta affrettata

Lo rivela un sondaggio dell'Istituto Swg. Intanto, l'uscita del Regno Unito dall'Ue sta per essere prorogata a ottobre

Evitare a tutti i costi una Brexit senza accordo. È questo l’allarme lanciato dal presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, in una lettera al premier, Giuseppe Conte. Se si concretizzasse il “no deal”, infatti, verrebbero messi «in difficoltà interi comparti del settore agroalimentare italiano che oggi esportano nel Regno Unito prodotti per un valore di 3,4 miliardi di euro all’anno. Per questo motivo è opportuno concedere al Regno Unito un’estensione della proroga più lunga e flessibile rispetto alla scadenza di fine giugno».

Rinvio a ottobre
Intanto la scorsa notte, il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha comunicato in un post su Twitter che l’Unione europea e il Regno Unito «hanno concordato una proroga flessibile fino al 31 ottobre. Ciò significa sei mesi aggiuntivi per il Regno Unito, affinché possa trovare la migliore soluzione possibile».
L’accordo dovrebbe consistere in una proroga fino al 31 ottobre, una via di mezzo quindi tra il rinvio lungo proposto dallo stesso Tusk e da Angela Merkel e il rinvio breve preferito da Emmanuel Macron ed altri leader europei. Sarebbe anche previsto di fare il punto della situazione nel prossimo giugno, probabilmente in occasione del Consiglio Europeo. Il problema principale avanzato da chi si oppone a un allungamento dei tempi sarebbe quello di veder superata la data delle elezioni europee con la Gran Bretagna che si ritroverebbe così, allo stesso tempo, dentro e fuori dall’Ue.

Decisione frettolosa
In Italia, la Brexit è vista come una scelta affrettata frutto di una decisione più istintiva che ragionata. A pensarlo sono la maggior parte degli italiani, come evidenziato da un sondaggio dell’Istituto Swg. Per il 59 per cento degli intervistati, infatti, chi ha scelto di abbandonare l’Ue lo ha fatto senza avere la consapevolezza delle conseguenze che ci sarebbero state per il Regno Unito, mentre solo il 30 per cento ritiene che la scelta sia stata consapevole e ragionata.

Brexit
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 4 =