Calcio, slitta il ritorno agli allenamenti. Spadafora: “Dopo un confronto con il Ministro della Salute e il Comitato tecnico scientifico, emaneremo le disposizioni aggiornate”

Rischia di slittare la ripresa degli allenamenti. Non più il 4 maggio. Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora non ha ancora annunciato l’esito dell’ultimo incontro coi vertici del mondo del calcio. L’edizione odierna de Il Mattino riporta che l’eventuale ripresa può slittare l’11 maggio o addirittura il 18, dunque col campionato che comincerebbe nei primi dieci giorni di giugno per concludersi il 2 agosto con 3-4 turni infrasettimanali, scendendo in campo ogni 72 ore. Per quel che riguarda gli orari delle partite, si comincerebbe a partire dalle 16 ma con l’arrivo dell’estate si giocherà di sera con temperature meno elevate.

MINISTRO SPADAFORA

Si è concluso il super vertice del mondo del calcio dal ministro dello sport Vincenzo Spadafora. Esito interlocutorio. Nel comunicato finale Spadafora ha ringraziato tutte le componenti intervenute rinviando le valutazioni sulla ripresa degli allenamenti a un’analisi del comitato tecnico scientifico. Ecco le sue parole alla fine: “Ringrazio tutti i partecipanti alla riunione: ho ascoltato con grande attenzione le diverse posizioni emerse e nei prossimi giorni, dopo un confronto con il Ministro della Salute e il Comitato tecnico scientifico, emaneremo le disposizioni aggiornate in merito alla possibilità e alle modalità per una ripartenza degli allenamenti”.