Calcio, Serie A in vacanza: sugli spalti 9.5 milioni di appassionati

Dati in salita: si viaggia alla media di 25 mila spettatori a partita. I match dei record? I derby di Milano, con un incasso complessivo di circa 11 milioni di euro

calcio

Saracinesca giù per il calcio italiano. L’ultima giornata di Serie A è finita da 48 ore e già se ne sente la mancanza. L’estate sarà lunga e passerà come al solito, tra colpi di calciomercato e amichevoli che non mettono niente in palio. La gente però si sta riavvicinando agli stadi italiani, nonostante lo spezzatino orario e le pay tv: la Serie A 2018/2019, infatti, va in archivio registrando il record degli ultimi nove campionati in termini di presenze sui seggiolini. Il numero esatto? 9.525.758 appassionati hanno seguto le sfide dal vivo, in media 25.068 a partita.

La classifica
Milan e Inter guidano la classifica delle squadre con il maggior seguito di tifosi, entrambe sopra il milione di spettatori: l’Inter è prima e chiude a 1.116.546, subito dietro il Milan a 1.038.546. Al terzo posto la Juventus con 744.670. Roma e Lazio si piazzano fuori dal podio, rispettivamente al quarto e quinto posto. La Fiorentina, poi, è davanti al Napoli. Le peggiori? Chievo, Sassuolo, Frosinone ed Empoli, tutte sotto quota 250.000 e con stadi tendezialmente meno capienti. Tre su quattro (salvo il Sassuolo) sono scese in Serie B.

Record
Il match record è stato il derby della 9ª giornata di andata tra Inter e Milan, con 78.275 tifosi presenti al Meazza. Da segnalare che tra andata e ritorno i due club hanno mandato in cassa una cifra complessiva di circa 11 milioni di euro. 

L’ultima giornata
La corsa alla Champions League e la questione salvezza hanno inciso sui numeri dell’ultima giornata di campionato. Oltre 290 mila tifosi, infatti, hanno assistito alle gare della 38ª giornata di campionato (29.257 a partita), il terzo miglior risultato stagionale dietro alla 13ª (30.295) e alla 9ª di andata (29.443). La partita più seguita del weekend è stata Inter-Empoli con 68.051 spettatori presenti a San Siro, davanti a Roma-Parma (62.304) e Fiorentina-Genoa (37.527). Partite che sulla carta mettevano in palio qualcosa o che riguardavano questioni di cuore, vedi l’arrivederci del capitano Daniele De Rossi al popolo giallorosso e forse al calcio italiano.