Canon multata insieme a Toshiba per violazione delle norme antitrust

Le società avrebbero violato la notifica prima della fusione e non hanno rispettato i requisiti del periodo di attesa dell'Hart-Scott-Rodino Act o Hsr Act

canon toshiba

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato che le aziende giapponesi Canon e Toshiba hanno accettato di pagare 5 milioni di dollari per risolvere le accuse federali contro di loro per aver violato le leggi antitrust. In base all’accordo di transazione, le società pagheranno 2,5 milioni di dollari ciascuna. Le accuse erano relative all’acquisizione da parte di Canon di Toshiba Medical Systems Corp. o Tmsc da Toshiba nel 2016, per un valore di 6,1 miliardi di dollari. Le società avrebbero violato la notifica prima della fusione e non hanno rispettato i requisiti del periodo di attesa dell’Hart-Scott-Rodino Act o Hsr Act.

Come da denuncia, lo schema ideato da Canon e Toshiba per l’affare non aveva altro scopo se non quello di completare la vendita di Tmsc prima del 31 marzo 2016, ed evitare i requisiti dei tempi di attesa della legge Hsr Act.

Federal Trade Commission’s Bureau of Competition
Bruce Hoffman, direttore del Federal Trade Commission’s Bureau of Competition, ha sottolineato che «le disposizioni di preavviso dell’Hsr Act sono progettate per consentire alle agenzie di analizzare una transazione proposta prima che venga consumata per determinare se danneggi la concorrenza. La strutturazione intenzionale di una transazione per evitare o ritardare l’archiviazione Hsr compromette l’efficacia del processo di notifica prima della fusione, indipendentemente dal fatto che i motivi delle parti per farlo in un caso particolare fossero anticoncorrenziali».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + 1 =