Capodanno, ecco come proteggere cani e gatti dai botti

Secondo le stime del WWF, in Italia sono almeno 5 mila gli animali che ogni anno perdono la vita a causa dei festeggiamenti eccessivi

vaccino

Domanda: «Cosa fai a Capodanno?». Risposta: «Sto a casa, sai…ho un cane…». Una telefonata tipica, che riguarda anche chi condivide l’appartamento con un gatto, perché la notte di San Silvestro è un giorno particolare per chi ha in casa un animale domestico. I botti e i fuochi che si sparano nella notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio hanno un effetto negativo sugli amici a quattro zampe. Secondo le stime del WWF, in Italia sono almeno 5 mila gli animali che ogni anno perdono la vita a causa dei festeggiamenti eccessivi. Ai decessi, poi, si aggiungono migliaia di casi di trauma da stress che colpiscono principalmente cani e gatti. Il motivo è molto semplice: cani e gatti hanno una facoltà uditiva nettamente superiore all’uomo, percepiscono il suono su frequenze diverse. Quello che per noi è un rumore leggero o impercettibile, per loro risulta forte. Quello che per noi è forte, per loro è fortissimo, al limite del sopportabile.  

Le regole per il cane
E’ preferibile non lasciarli soli la notte di Capodanno. Se possibile è meglio tenerli dentro casa, in una stanza che si affaccia all’interno, magari in penombra. Come sottofondo si può accendere la tv, la radio o comunque della musica. Per i cani si consiglia di non mostrarsi troppo protettivi nei loro confronti o impauriti per la situazione: questi atteggiamenti alimentano le loro ansie. In caso di passeggiata è bene tenerli al guinzaglio, facendo maggiore attenzione del solit. Se li lasciate in giardino si consiglia di non attaccarli a una catena perché si potrebbero strozzare nel tentativo di correre.

Le regole per il gatto
I consigli, in generale, valgono anche per i gatti: è fondamentale non lasciarli soli in giardino o in balcone perché potrebbero farsi male, scappare o buttarsi di sotto. E’ giusto mostrarsi indifferenti accendendo tv, radio o musica. La maggior parte dei felini non vanno guardati intensamente negli occhi (si potrebbero innervosire), inoltre non è sbagliato creare in anticipo un rifugio alternativo, magari sotto al letto.  

Veterinario
Se avete timori particolari, è corretto sentire in anticipo il vostro veterinario di fiducia che potrebbe consigliarvi un blando sedativo per tranquillizzare gli amici a quattro zampe in caso di panico nelle ore di punta del Capodanno. 

La proposta della Lav
La Lav, intanto, ha chiesto di «emanare un provvedimento che vieti l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere su tutto il territorio comunale». Alcuni sindaci hanno già vietato petardi e fuochi d’artificio, ma «sono ancora tanti quelli che ancora non hanno fatto nulla per salvaguardare animali domestici e selvatici. Vietare i botti è un gesto di civiltà e di responsabilità, per questo motivo chiediamo, inoltre, a governo e parlamento una legge nazionale di divieto», ha aggiunto la Lav.

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × cinque =