Caporalato, a Potenza apre centro di accoglienza per la raccolta del pomodoro

Tra i servizi offerti: sportello del centro impiego, assistenza sanitaria, trasporto a chiamata

caporalato raccolta pomodoro

Sarà attivato nella prossima settimana a Palazzo San Gervasio, in provincia di Potenza, il centro di accoglienza temporanea per i lavoratori stranieri assunti dalle aziende agricole dell’Alto Bradano e del Vulture Melfese per la raccolta del pomodoro. L’iniziativa è della Regione Basilicata ed è una misura, condivisa con gli enti locali e le associazioni di categoria, sia per dare ospitalità che in funzione anti-caporalato in modo da offrire dei servizi (sportello del centro impiego, assistenza sanitaria, trasporto a chiamata).

A comunicare la prossima apertura è stata la Coldiretti dopo un incontro presso la Regione con la vice presidente Flavia Franconi e con l’assessore all’agricoltura Luca Braia. «La vicepresidente Franconi -ha detto il presidente di Coldiretti Basilicata, Piergiorgio Quarto- ha ammesso il ritardo accumulato quest’anno per via dei tempi lunghi nell’approvazione del bilancio regionale da parte del Consiglio. La Regione ha anche individuato l’organismo che gestirà la struttura».

Per il presidente di Coldiretti l’avvio delle attività del centro è «una risposta importante per la lotta contro il caporalato» e con l’apertura della struttura si «potranno attivare anche quest’anno le procedure virtuose che come Basilicata, nell’ambito della task force immigrazione, abbiamo condiviso e come Coldiretti abbiamo attivato».

(Fonte: AdnKronos)

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 − nove =