Carburanti, Eni sale sul Gpl. Fermi benzina e gasolio  

Il rincaro dei prezzi di importazione del Gpl algerino ha avuto un riverbero immediato sui listini dei carburanti alla pompa. Fermi invece i prezzi di benzina e gasolio. Ieri la compagnia di Stato Sonatrach ha aumentato i prezzi per il mese di ottobre di circa il 14% sul propano e del 28% sul butano. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni ha aumentato di due centesimi al litro i prezzi consigliati del Gpl.  

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,595 euro/litro (invariato, compagnie 1,601, pompe bianche 1,575), diesel a 1,484 euro/litro (invariato, compagnie 1,491, pompe bianche 1,467). Benzina servito a 1,716 euro/litro (invariato, compagnie 1,757, pompe bianche 1,625), diesel a 1,613 euro/litro (invariato, compagnie 1,655, pompe bianche 1,517). Gpl self service a 0,575 euro/litro, servito a 0,595 euro/litro (invariato, compagnie 0,602, pompe bianche 0,584), metano self service 0,983 euro/kg, servito a 0,990 euro/kg (invariato, compagnie 0,999, pompe bianche 0,982), Gnl 0,948 euro/kg (compagnie 0,948 euro/kg, pompe bianche 0,947 euro/kg). 

Questi i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,703 euro/litro (servito 1,895), gasolio self service 1,593 euro/litro (servito 1,809), Gpl 0,693, metano 1,066 euro/kg, Gnl 0,909 euro/kg.  

Queste le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di ieri: benzina a 416 euro per mille litri (-1), diesel a 458 euro per mille litri (-1, valori arrotondati).