Case, per gli italiani costano troppo rispetto agli stipendi

Secondo un sondaggio dell'Istituto Swg, la maggior parte dei cittadini considera i redditi non in linea con i prezzi delle abitazioni

case

Uno degli investimenti preferiti dagli italiani, si sa, è il mattone. Comprare casa, infatti, è una delle prime cose a cui pensa chi riesce a raggiungere una stabilità economica, necessaria per sostenere le tante spese che comporta una decisione di questo tipo. Il motivo è presto detto: ogni abitazione, in media, costa al suo proprietario circa 942 euro al mese. L’alternativa, per chi non ha fondi a sufficienza, è quella di andare in affitto. Così uno dei fattori, se non quello determinante, nell’acquisto di una abitazione è il capitale che si ha a disposizione e il prezzo dell’appartamento che si decide di comprare. Tuttavia, secondo una ricerca dell’Istituto Swg, gli italiani non considerano quello attuale un buon momento per investire.

Stipendi troppo bassi per acquistare
Infatti, gli intervistati del sondaggio realizzato dall’Istituto demoscopico, al quesito se i prezzi delle case siano proporzionati agli stipendi medi degli italiani, hanno risposto negativamente per il 73 per cento, considerando i costi eccessivi. Soltanto il 16 per cento, invece, ha ritenuto che le somme necessarie per un appartamento siano in linea con il valore degli stipendi.

case
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − 13 =