Pagamento Cassa integrazione ordinaria e in deroga: quando arriva? Le ultime

La cassa integrazione è lo strumento con cui, per effetto del decreto Cura Italia, si proverà a lenire le difficoltà economiche di imprese e lavoratori. L’ammortizzatore sociale si articola in cassa integrazione ordinaria e cassa integrazione in deroga. Le modalità, in relazione al Covid-19, sono contenute proprio all’interno del decreto presentato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dal Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e dal Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo a metà marzo. In tanti, però, si chiedono quando arriva la cassa integrazione. Fornire la risposta è al momento possibile solo attraverso generale.

Differenza tra cassa integrazione ordinaria e cassa integrazione in deroga

La cassa integrazione ordinaria, anche al tempo del coronavirus, è quella riservata alle aziende in difficoltà che ne avrebbero avuto diritto anche in un momento privo della straordinaria emergenza attuale. La cassa integrazione in deroga è, invece, riservata a quelle imprese anche piccole (meno di cinque dipendenti) per le quali senza un provvedimento ad hoc determinato dalla contingenza Covid-19 non avrebbero avuto uno strumento di questo tipo. Nel secondo caso le richieste vengono inoltrate all’Inps dopo l’intermediazione delle Regioni. Questo può portare a ritardi.

Pagamento cassa integrazione ordinaria: quando arriva?

La cassa integrazione ordinaria è già stata pagata ai lavoratori di quelle aziende che hanno potuto effettuare il così detto pagamento a conguaglio. In sostanza i datori di lavoro anticipano le cifre, potendo poi contare su uno sgravio equivalente sugli oneri previdenziali. successivi. Qualora, invece, le imprese fossero in difficoltà economica e non potessero utilizzare questa strada, toccherebbe direttamente all’Inps versare le cifre. Al momento si sa che 2,8 milioni di lavoratori hanno già avuto la cassa integrazione ordinaria, mentre 1,1 lo riceverà a breve. “Entro il 30 aprile” secondo quanto annunciato dal Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo.

Cassa integrazione in deroga Covid-19: pagamento lontano?

Nel caso della cassa integrazione in deroga il pagamento avviene dopo un’intermediazione della Regione. Sono, infatti, i governi regionali a inoltrare le richieste di erogazione all’Inps. Un passaggio aggiuntivo che, di fatto, aumenta le lungaggini burocratiche. Secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano del 23 aprile c’è il rischio che i pagamenti, almeno nei casi peggiori, possano essere effettuati tra metà maggio e fine maggio. Tuttavia, resta la possibilità per via di una convenzione tra Abi e Inps di richiedere un credito alla propria banca di 1400 euro che verrà estinto con il bonifico dell’ente previdenziale. Sono circa 3 milioni i lavoratori coinvolti.