Tagadà, su Coronavirus la bordata di Cazzullo: “Classe dirigente incapace, Conte è lì per caso”

Ospite di Tiziana Panella a Tagadà, su La7, il giornalista editorialista del Corriere della Sera rifila bordate pesanti al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al governo, ma analizza anche con lucidità tutti gli altri aspetti derivanti dall’emergenza venutasi a creare in Italia.

Coronavirus, il giornalista Cazzullo su misure economiche

“Sarà molto difficile isolare le aree metropolitane se verranno colpite dal contagio. L’economia? Servono misure più nette, eccezionali, a costo di spendere di più” spiega l’editorialista del Corriere della Sera

Coronavirus, Cazzullo duro: “classe dirigente inadeguata”

“C’è uno scollamento tra una classe dirigente palesemente inadeguata, un Presidente del consiglio che è lì per caso e lo si vede, un Presidente della regione Lombardia che terrorizza il mondo in teleconferenza con la mascherina, Società di calcio che litigano e poi un popolo che resiste, con grande dignità – ha spiegato Aldo Cazzullo Ospite di Tiziana Panella a Tagadà, su La7 . C’è meno gente in giro ma molte persone che continuano a fare il loro lavoro con grande impegno come medici, infermieri, forze dell’ordine non a caso molti dei contagiati sono chi lavora in ambiti con maggiori contatti con il pubblico”.

Coronavirus, Cazzullo: battaglia lunga

“E’ il momento – ha affermato ancora il giornalista Aldo Cazzullo – di andare in giro per le nostre città d’arte a visitarle senza farci vincere dalla paura. Come giornalisti bisogna dare tutte le informazioni, belle e brutte, facendo ragionare le persone. E’ iniziata una battaglia lunga che non sarà indolore” ha concluso Aldo Cazzullo.