Clima: da Roma i ragazzi in piazza chiedono ‘tu da che parte stai?’  

Senza bandiere, senza colori politici. Solo striscioni, canzoni e slogan a sostegno della battaglia di Greta Thunberg per chiedere ai governi di agire fermamente e al più presto contro cambiamenti climatici. Sono decine di migliaia gli studenti di ogni età scesi in piazza a Roma

per manifestare e insieme a loro anche tanti adulti. (FOTOGALLERY)
 

Secondo due agenti di polizia in servizio a piazza Venezia si contano più di 30mila presenze. Problemi? “No anzi, il motivo per cui si battono è giusto. Siamo solidali con loro” dichiarano all’Adnkronos. Tra gli striscioni esposti dai ragazzi: “Ci avete rotto i polmoni”; “E’ inutile conquistare Marte se perdiamo la terra”; “non c’è più tempo”; “If the planet was cool, I’d be at school”.  

E tra gli slogan: “Salviamo la terra dall’effetto serra bambini”. Il clima sta cambiando, anzi è già cambiato. I giovani in piazza chiedono, dunque, urgentemente di cambiare rotta e da uno dei tanti cartelli che riempiono la piazza chiedono: “E tu da che parte stai?”  

(Fonte: Adnkronos Prometeo)