Clima: dal Pil alle ore di lavoro perse, il costo dei cambiamenti in Italia 

Milioni di ore di lavoro perse, diffusione di malattie, calo nella resa dei raccolti, perdita di vite umane. I cambiamenti climatici costano caro all’Italia sul fronte economico, della produttività, della salute. Quanto? Un crollo della produttività in vari settori che supera il 10%; della resa di colture alimentari di base che va dal 5 a più del 10%; più di 1,7 milioni di ore di lavoro e si prevede che il climate change provocherà un calo del Pil dell’8,5% al 2080.  

I costi dei cambiamenti climatici sono contenuti nel rapporto “The Lancet Countdown 2019: Tracking Progress on Health and Climate Change”, presentato oggi a Venezia da Fondazione Cmcc (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) e Università Ca’ Foscari.