Codice della strada, Gariglio: «Proposte M5S mettono a rischio i ciclisti»

Il deputato Pd in Commissione Trasporti della Camera fortemente critico con l'idea di permettere a chi va in bici di utilizzare le corsie preferenziali riservate al trasporto pubblico locale

codice della strada

«Alcune delle modifiche al Codice della Strada avanzate dal M5S sono pericolose e rischiano di provocare maggiori incidenti». A dichiararlo è Davide Gariglio, deputato del Partito democratico in Commissione Trasporti della Camera, a proposito del provvedimento in discussione nel corso di questa settimana alla Camera.

In particolare Gariglio sottolinea come «Permettere ai ciclisti di utilizzare le corsie preferenziali riservate al trasporto pubblico locale, come ha proposto il Movimento Cinque Stelle, creerebbe infatti rischi notevoli per la sicurezza e l’incolumità di chi utilizza la bici oltre a causare inevitabili ritardi e disagi per chi usufruisce degli autobus o dei filobus. I sindacati e gli amministratori locali hanno da tempo criticato queste scelte ma purtroppo anche quando hanno finalità condivisibili, come la tutela degli utenti a rischio, le iniziative del Movimento Cinque Stelle sono ispirate da demagogia e mai da un’analisi attenta ed oggettiva del contesto generale e finiscono inevitabilmente per avere effetti negativi e controproducenti».

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + tre =