Conte: “In Cdm stato d’emergenza per più regioni”  

In Cdm stato d’emergenza per le regioni colpite dal maltempo. Ad annunciarlo è stato il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti a Palermo. “Per le vicende di questi giorni ho già annunciato che la prossima settimana decreteremo lo stato di emergenza per tutte le regioni che l’hanno richiesta – ha detto il presidente del Consiglio – Adotteremo i provvedimenti di emergenza e daremo le prime somme necessarie. Le regioni più colpite sono la Sicilia, la Calabria, la Sardegna, il Veneto, le province autonome di Trento e Bolzano, il Friuli Venezia Giulia e il basso Lazio”. “Dalle regioni più afflitte le richieste ci sono già pervenute” ha spiegato il premier.  

“Stiamo esaminando tutte le richieste pervenute e già la prossima settimana faremo un Consiglio dei ministri straordinario perché non era previsto – ha aggiunto – Lo faremo straordinario per decretare lo stato di emergenza. Stiamo facendo una ricognizione per mettere le adeguate risorse”.  

Conte prima di lasciare Palermo, come apprende l’Adnkronos, ha chiamato al telefono il governatore siciliano Nello Musumeci. Il Presidente del consiglio e Musumeci si vedranno nei prossimi giorni a Roma. Il presidente della Regione ha sollecitato la dichiarazione dello stato di emergenza per la Sicilia “sia per gli eventi calamitosi delle scorse settimane sia degli ultimi giorni” e ha chiesto a Conte di potere partecipare al Consiglio dei ministro straordinario così come prevede lo Statuto. E da parte di Conte ci sarebbe stata “grande disponibilità”. Questa mattina il cerimoniale del premier, come poi ha denunciato Musumeci, avrebbe impedito al governatore di accedere con lui all’obitorio del policlinico per salutare i familiari delle vittime.  

 

(Fonte: Adnkronos)