Coronavirus, l’iniziativa di Airbnb: “Due mesi di alloggio gratis per medici e infermieri in trasferta per l’emergenza”

Airbnb ha lanciato una importante iniziativa, particolarmente significativa in queste settimane di emergenza Coronavirus. Si chiama “Medici e infermieri“ e prevede due mesi di alloggio gratis per camici bianchi in trasferta.

Medici e Infermieri, l’iniziativa Airbnb

In un comunicato, la sede italiana della piattaforma spiega di aver preso spunto dalle necessità di migliaia di operatori sanitari chiamati a trasferirsi temporaneamente e immediatamente nelle aree più colpite dal Covid-19.

Molti, soprattutto neolaureati ma anche medici di altre Regioni che hanno risposto alla chiamate soprattutto nelle regioni del Nord Italia in questa fase emergenziale ed in tempi veloci non riescono a trovare subito una sistemazione.

Airbnb si impegna a cercare i proprietari di appartamenti già operativi sulla piattaforma e disponibili a mettere a disposizione i loro locali gratuitamente e per almeno due mesi sapendo che la società si accollerà, con un rimborso, le spese correnti degli stessi “host”.

Come usufruire della proposta Airbnb

Due le sezioni specifiche per l’iniziativa all’interno del sito internet di Airbnb.

In una gli stessi proprietari possono inserire e candidare i propri appartamenti per l’utilizzo da parte dei “camici bianchi” interessati; allo stesso modo, medici, infermieri e anche le strutture ospedaliere alla ricerca di una sistemazione a causa di necessità individuali o collettive di trasferimento potranno accedere allo stesso sito e compilare a un questionario.

L’iniziativa è valida per tutto il territorio nazionale e che si avvale anche della collaborazione dell’associazione OspitaMi.