Coronavirus, furia Sgarbi: ‘E’ una finzione, una presa per il cu… ‘ ed in aula è bagarre (VIDEO)

“Mentre noi siamo qua a parlare, già in televisione smobilitano. Questo decreto che nasce dal nulla, voluto da un Presidente nato dal nulla che deve dare dimostrazione di essere più bravo di Fontana e Zaia. E’ un voto ridicolo. E’ un procurato allarme. Fino a ieri la stampa mostrava persone con le mascherine, in una situazione di pericolo che non c’è”.

Così Vittorio Sgarbi, nel corso del suo intervento in Parlamento sul voto sul decreto relativo al coronavirus, si è scagliato contro le possibili misure preventive.

Ha citato il caso di Prati: “Dei 2500 cinesi mille sono stati in un albergo per volontà del governo comunista. Dov’è il pericolo? Per chiudere musei, teatri ? E’ una violenza contro la cultura. Chi vota sarà complice di procurato allarme.  Una grande finzione, una presa per il culo. Umiliando l’Italia davanti al mondo”.

Il suo intervento è proseguito scatenando le ire del resto della Camera.

Ecco il video completo: