Coronavirus, Giannini contro i fan di Salvini che lo attaccano: ‘Analfabeti funzionali al servizio della Bestia’

Con un duro tweet Massimo Giannini si è scagliato contro quelli che, evidentemente, negli ultimi giorni hanno tirato fuori una sua vecchia dichiarazioni in cui definiva “Matteo Salvini untore”. Una critica politica che, però, di questi tempi in cui l’emergenza virale la fa da padrone può essere fraintesa e scatenare attacchi duri. Quelli che, evidentemente, il direttore di Radio Capital ha mal digerito e a cui ha risposto in maniera piccata.

La dichiarazione di Giannini era arrivata a Otto e mezzo

Era il 31 gennaio e ancora si era lontani persino dal pensiero che il coronavirus potesse mettere in serissima difficoltà uno dei sistemi sanitari più efficienti al mondo: quello italiano e lombardo in particolare.  Era, però, già animato il dibattito politico. E proprio in base a quello che si diceva Massimo Giannini aveva auto modo  di fare una critica abbastanza dura nei confronti di Matteo Salvini.  “L’untore autenticamente – disse –  detto è proprio Matteo Salvini. Diffonde un altro tipo di morbo: la paura. L’unica arma che sa usare in tutte le circostanze. Chi pensava che l’esperienza del voto in Emilia Romagna e la notte dei citofoni l’avesse indotto a qualche riflessione autocritica, ora ha la risposta. Salvini conosce solo su questa cifra: investire sulla paura. Alimentare, investendole, le paure degli italiani. Esprimo qualche perplessità in più sui suoi elettori, ho il timore che buona parte dell’elettorato di Matteo Salvini si aspetta esattamente questo. Ed è questo che mi preoccupa, prima ancora da cittadino che da giornalista”.

La risposta su Twitter

In questi giorni difficili qualcuno pare essersene ricordato.  Massimo Giannini, con un tweet, ha voluto sottolineare come quelle parole fossero circostanziate al mese di gennaio e soprattutto rappresentassero una critica al modus operandi politico. Alla spiegazione, però, ha accompagnato una critica particolarmente dura nei confronti di chi oggi si schiera al fianco di Salvini.  Nel tweet ci sono termini come “analfabeti funzionali al servizio della Bestia”.   Per chi non lo sapesse la Bestia rappresenta la macchina ‘social’ del leader della Lega, alle cui dipendenze ci son social media manager di primo livello che tengono le fila di un sistema che ha fatto diventare il leghista il politico più seguito in Europa.

Ecco il tweet completo:  “Ai livorosi camerati della mozione “vergogna, hai dato dell’untore a !”: era gennaio, parlavo di politica, e di un altro tipo di virus. Ma è inutile spiegarlo al manipolo di analfabeti funzionali al servizio della Bestia, di cui fate felicemente parte”.