Coronavirus, Meloni contro Conte: ‘Governo parla troppo e fa poco’ e chiama in causa Mattarella

Giorgia Meloni, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha parlato ancora una volta della posizione di Fratelli d’Italia rispetto all’emergenza coronavirus.

La leader ha annunciato ancora una volta l’intenzione di dare sostegno all’esecutivo, rivelando di aver inviato al premier Conte una lista di proposte. Il riferimento va a supporti per le famiglie che, nelle prossime settimane, patiranno il fatto che tanti bambini saranno costretti a restare a casa in via cautelativa. Si parla di un congedo parentale al 70% o un contributo da 500€ per le baby sitter.

Giorgia Meloni dura con Giuseppe Conte

Giorgia Meloni è comunque critica nei confronti della classe dirigente in sella al Paese. “Il governo – ha detto – parla troppo e fa poco- Dà l’impressione di un grande caos. Il premier si muove chi voglia utilizzare l’emergenza per farsi una carriera, questo è intollerabile. La bulimia comunicativa è imperdonabile. E’ andato a di re in tv che c’erano state falle nel sistema sanitario esponendo il Paese al pubblico ludibrio”.

Giorgia Meloni ha paragonato l’Italia ad una nave in tempesta senza comandante. Inevitabile un appello a Mattarella che vedrebbe come una “figura tranquillizzante” poiché, a suo avviso, “Conte non basta”.

Giorgia Meloni pronta a sostenere misure ritenute idonee

Riguardo al futuro ha parlato della necessità di un piano europeo che permetta di sforare il rapporto deficit/Pil in modo da dare all’Italia la possibilità di uscire fuori da questo momento particolarmente complicato”.

Il riferimento va a misure che potrebbero, ad esempio, aiutare le famiglie a rispettare le scadenze economiche e magari a spostare i termini di impegni come i mutui o i prestiti delle aziende.

Giorgia Meloni ha rivelato che Fratelli d’Italia non sosterrà mai il governo, ma al massimo le misure che riterrà idonee a fronteggiare la situazione emergenziale venutasi a creare.