Coronavirus, nuovo decreto in arrivo. Dai mutui alle bollette: tutte le novità

E’ in dirittura d’arrivo un decreto, la manovra da 15-20 miliardi che il governo si accinge a varare. Secondo le ultime bozze il decreto è cresciuto a 120 pagine e alcuni nodi sono ancora da sciogliere. Vediamo comunque le novità dell’ingente manovra. Per far fronte alla carenza di liquidità di famiglie e imprese per mutui e prestiti dovrebbero essere stanziati 3,8 miliardi. Dovrebbe essere potenziato con 1 miliardo il fondo di garanzia Pmi e altrettanto sarà fatto con la garanzia statale sulla moratoria dei prestiti e dei mutui (da 1,35 a 2 miliardi).

RIDUZIONE BOLLETTE E AMMORTIZZATORI SOCIALI

Si dovrebbe prevedere una riduzione delle bollette per il 2020. Per gli ammortizzatori sociali confermate le linee di intervento che vanno dalla Cig in deroga per tutti, compresi, stando a questa ultima bozza, soci di cooperative, dipendenti di fondazioni nel settore dei pubblici servizi e terzo settore, all’aumento del Fondo di integrazione salariale (per 500 milioni). Mentre si sta ancora valutando se allargare il sussidio di disoccupazione per coprire gli stagionali del turismo, della pesca e ai lavoratori dello spettacolo

AUTONOMI E PARTITE IVA

Per aiutare professionisti e partite Iva si sta valutando anche l’estensione dell’indennizzo fino a 500 euro al mese per tre mesi già previsto per le zone rosse. Ci potrebbe essere inoltre anche la sospensione dei contributi previdenziali.

SOSTEGNO SOCIETA’ SPORTIVE

Il ministero dello Sport chiede poi misure per aiutare sia le società professionistiche sia associazioni e società dilettantistiche, cui estendere lo stop a ritenute e contributi (e anche degli affitti degli impianti sportivi) che dovrebbe essere previsto per gli automi.

FISCO

Le scadenze fiscali di lunedì, dai versamenti Iva, alle ritenute, alle accise, sono state “differite” e l’Agenzia delle Entrate è già pronta a rivedere il calendario fiscale non appena sarà approvato anche il decreto legge.