Coronavirus, possibile terzo caso a Roma?

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, un operaio romeno di 42 anni, che lavora nell’Hotel Palatino, lo stesso dove avevano soggiornato i turisti cinesi contagiati, sarebbe il terzo caso di coronavirus.

CONTROLLI IN OSPEDALE

L’uomo sarebbe arrivato ieri sera al pronto soccorso dell’ospedale di Tivoli, con febbre alta e tosse. Quando ha riferito di essere stato all’Hotel Palatino, è scattato il protocollo per le malattie infettive ed è stato trasferito all’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

DALL’ALBERGO…

Intanto, dall’albergo fanno sapere che la stanza in cui alloggiavano i turisti cinesi è stata subito sigillata e che la situazione è tranquilla, tanto che questa mattina, tutti i dipendenti si sono presentati al lavoro.

LE ANALISI DEL CASO

Per il caso sospetto bisognerà aspettare che gli esperti analizzino irisultati del test, a cui il paziente è stato sottoposto. È possibile che l’esito arrivi già in giornata. Al momento sarebbero in corso anche accertamenti sulle persone entrate in contatto con i turisti cinesi.