Coronavirus, Pregliasco fiducioso: “Grande ondata sta finendo, resta acceso un fuocherello”

“La grande ondata sta finendo. Resta acceso un fuocherello che continua a mantenersi, ma a mio avviso va verso un destino positivo”. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università degli Studi di Milano, commenta così all’Adnkronos Salute gli ultimi dati sull’epidemia di Covid-19 in Italia. Il “fuocherello” è la Lombardia, che rimane “un’osservata speciale”, dove è necessario più che mai fare appello alla “responsabilità di tutti. Vigilanza serena, ma stretta e continua”, raccomanda l’esperto.

Coronavirus, i numeri secondo Pregliasco

 

I numeri fotografano “una situazione di tenuta – dice Pregliasco – con la Lombardia che” tuttavia “si abbassa, ma non troppo”. Oggi in regione i tamponi sono pochi “ed è questo l’elemento che lascia in difficoltà rispetto all’interpretazione dei dati. Il tasso di positività sui nuovi tamponi è più alto rispetto al valore medio dello 0,5-0,6%, ma è comunque basso. Milano tiene, Bergamo e Brescia vanno bene”, rileva ancora Pregliasco.

Coronavirus, si riduce massa di malati

Secondo Pregliasco quello che conta di più è che “si riduce la massa complessiva di malati ed è importante ricordare che solo lo 0,8% degli attuali positivi è in terapia intensiva; l’85% è sostanzialmente a domicilio, con forme paucisintomatiche o comunque in isolamento”.