Coronavirus, le tre proposte di Salvini a Conte. “Se ci ascoltano la Lega c’è”

“Per aiutare davvero e in fretta gli italiani ho chiesto al presidente del Consiglio e oggi anche al presidente della Repubblica tre interventi immediati:

1) inviare subito nelle zone di guerra almeno 100 tra medici e infermieri, a Brescia e a Bergamo si muore in casa non è possibile bisogna intervenire oggi;

2) sospendere il pagamento delle tasse è incredibile che domani migliaia o milioni di italiani debbano versare tasse su soldi che non hanno incassato;

3) non usare il virus per approvare in silenzio svuotacarceri o indulti: non possiamo chiedere agli italiani di stare in casa e chiudere tutto e non è possibile poi aprire le celle a 5 mila tra spacciatori, ladri e rapinatori.

Queste sono le proposte per migliorare il decreto se ci ascoltano la Lega c’è e ci sarà”.

Così attraverso un video pubblicato sul proprio profilo facebook Matteo Salvini ha illustrato le tre proposte della Lega per affrontare l’emergenza Coronavirus in Italia, nell’immediato,

Colloquio Mattarella-Salvini

Colloquio del Presidente della Repubblica con il leader della Lega, questa mattina. Lo ha rivelato lo stesso Matteo Salvini durante il collegamento con l’Aria che Tira su La7 dove ha detto di aver sentito “poco fa il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. E’ stato cortese. Da noi c’è una totale disponibilità a collaborare come abbiamo fatto nelle ultime settimane, ma bisogna essere in due a farlo” ha detto Salvini.