Coronavirus e misure economiche, Salvini: “Per ora solo chiacchiere, mentre la gente a casa sta sempre peggio”

“Noi andiamo e siamo disponibili a tavoli, tavolini e cabine, ma ci interessa la sostanza: accolgano almeno alcune delle nostre proposte su blocco delle tasse, mutui, affitti, partite Iva, negozi, stipendi dei medici, soldi ai Comuni, cassa integrazione immediata… Per ora abbiamo assistito solo a chiacchiere, mentre la gente a casa sta sempre peggio”.

Attraverso un breve post sul proprio profilo facebook, Matteo Salvini esponente della Lega ribadisce la posizione del suo partito nei confronti del Governo.

Già in Senato, nel corso della discussione sull’emergenza Coronavirus, durante il suo intervento Salvini aveva chiesto a Conte maggiore coinvolgimento anche per i partiti d’opposizione.

Le parole di Salvini in Senato

“Vi chiediamo coraggio, visione, lungimiranza. Stiamo portando proposte. Se ci vuole collaborativi, lavoriamo insieme. Se ci vuole spettatori, ce lo dica. Noi continuiamo a fare proposte, ma vorremmo fossero ascoltate. Nei decreti ci sono evidenti errori – ha detto Matteo Salvini  in Senato -. Il Commissario che avete nominato dia risposte oggi, domani è tardi. Su ventilatori polmonari, tute protettive, mascherine: le regioni non stanno ricevendo i materiali in qualità e quantità sufficienti”

Salvini: “Al Paese servono certezze”

“Diamo certezza a questo Paese, non miracoli. Serve rimandare tutte le tasse, come si può pensare che chi non incassa e non fattura possa pagarle? Commercianti, artigiani, partite IVA, milioni di lavoratori senza certezze, sono dimenticati – afferma ancora il leader della Lega -. Servono garanzie su cassa integrazione, sospensione di mutui e affitti”.