Corpi carbonizzati in auto, testimone: “Sono stati i clan mafiosi”  

di Silvia Mancinelli
“Alle 8 abbiamo sentito un botto pazzesco, poi le fiamme. Abbiamo chiamato subito i vigili del fuoco perché, con l’erba alta, era facile che scoppiasse un incendio ancora più violento. Non siamo però usciti a controllare, ci siamo fatti gli affari nostri. Nessuno ha gridato, in quella macchina erano già morti. Sono stati i clan mafiosi che lavorano tra Ardea e Torvaianica”. Così all’AdnKronos un residente di via San Pancrazio, a Torvaianica, il primo a chiamare i Vigili del Fuoco questa mattina permettendo di rinvenire all’interno dell’auto carbonizzata i due cadaveri ancora in fase di identificazione. Non vuole dire come si chiama, la paura è molta ed è sicuro quando dice che “il rogo è opera dei clan”. 

(Fonte: Adnkronos)