Crisanti preoccupato: “Ciò che ci salva oggi non ci salverà in autunno”

Continuano a dividersi gli esperti in merito alla questione dei contagi attuali da coronavirus in Italia. In modo particolare, il virologo Andrea Crisanti – in un’intervista al quotidiano il Messaggero – ha esplicitato i suoi timori per i numeri sul coronavirus degli ultimi giorni. Secondo l’autore quello che ha permesso, attraverso una mappatura completa del paese focolaio, di isolare i contagiati e di portarli a zero – l’Italia sta perdendo una grande occasione dopo i mesi di lockdown. Secondo Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia all’Università di Padova e già docente all’Imperial College di Londra, in questa fase in cui il virus si mostra decisamente sensibile all’aumento delle temperature, l’Italia avrebbe dovuto approfittarne per portare i contagi a zero, cosa che non sta avvenendo. Anzi, in base agli ultimi dati, il calo dei contagi sembra essersi arrestato, sebbene su valori molto più bassi rispetto all’inizio dell’epidemia.