Crisi di governo, Berlusconi: «Pericolo esecutivo sbilanciato a sinistra»

Per il leader di Forza Italia l'unica soluzione all'attuale situazione politica è un esecutivo di centrodestra. Ipotesi caldeggiata anche da Giorgia Meloni

forza italia

Forza Italia vuole tornare al governo con il centrodestra. Questa è la linea del partito di Silvio Berlusconi per uscire dalla crisi di governo. Una posizione ribadita anche durante le consultazioni con il Capo dello Stato: o un governo di centrodestra o nuove elezioni. Questo perché, spiega il leader di Forza Italia, «mettiamo in guardia dal rischio di un esecutivo frutto di una nuova maggioranza tra diversi, improvvisata, che esiste solo in Parlamento e non nel Paese, che non rispecchia la maggioranza degli elettori italiani». In ogni caso, ribadisce il Cavaliere, le uniche alleanze che farà il suo partito saranno quelle con i partiti di centrodestra, Lega e Fratelli d’Italia: «In nessun caso Forza Italia è disponibile ad alleanze con chi abbiamo contrastato in campagna elettorale e che esprime una visione del Paese diversa ed opposta alla nostra».

Rischio patrimoniale
Il timore di Berlusconi è, in caso di mancate elezioni, veder nascere un’alleanza di governo che non considera equilibrata: «Un governo fortemente sbilanciato a sinistra, come quello ventilato in questi giorni, sarebbe pericoloso per le imprese, per lo sviluppo, per la sicurezza, per le garanzie e le libertà di tutti i cittadini». Il rischio, secondo il leader forzista, è quello di una nuova patrimoniale: «Esiste il rischio concreto che, di fronte alle difficoltà di bilancio ereditate dal passato, si ricorra ad un’imposta patrimoniale che metterebbe in pericolo il risparmio degli italiani e comprometterebbe definitivamente le prospettive di crescita».

Elezioni scelta più rispettosa verso i cittadini
Anche la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, vorrebbe tornare al più presto alle urne: «Le elezioni – spiega – sarebbero la via più rispettosa dei cittadini e della Costituzione, che affida la sovranità al popolo». Inoltre, la Meloni definisce «oscena» la possibile alleanza tra Pd e M5S: «Non si può fare una maggioranza con persone che se si facessero le elezioni andrebbero a casa».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + 16 =