Luca Palamara a Porta a Porta, Guido Crosetto: “Un cittadino normale sarebbe ingiustamente in galera”

Il colpaccio questa volta lo mette a segno Bruno Vespa, che nella serata di mercoledì 3 giugno su Rai 1 aveva ospite in studio Luca Palamara, il magistrato travolto dalle intercettazioni che parimenti hanno travolto il Csm. Colpaccio giornalistico, assoluto. Ma nel vederlo in tv, Guido Crosetto si interrogava e condivideva i suoi dubbi e le sue riflessioni su Twitter, dove cinguettava: “C’è Palamara da Vespa. Un cittadino normale o un politico, sarebbero probabilmente in carcere. Ingiustamente. Lui è totalmente libero. Giustamente. Essendo un magistrato, ha anche la possibilità di andare in tv a difendersi. Questa è la fotografia più chiara della Casta vera”, conclude un Guido Crosetto tagliente.